Benessere a 360 gradi

Il tempo della nostra vita

Il tempo della nostra vita
Il tempo della nostra vitalogo-unobravo
Redazione
Unobravo
Pubblicato il


C'è una differenza tra il tempo che scorre fuori di noi, che il mondo misura in minuti, giorni, anni, e il tempo interiore che scorre a un ritmo diverso, scandito dai nostri sentimenti.

Il tempo ha diverse dimensioni:

  • una misurabile, che potremmo associare ad una linea dove si succedono gli eventi. Ci sono un “prima” e un “dopo”, una data, un periodo, che ci permettono di essere presenti nel mondo e in connessione gli uni con gli altri;
  • una dimensione che non misuriamo, più intima, che va in profondità nel nostro sentire.

Le dimensioni del tempo

Secondo la Teoria integrale del filosofo Ken Wilber, esistono almeno quattro dimensioni (o “prospettive primarie”) attraverso cui sperimentare il mondo in generale, esperienza temporale compresa:

  • soggettiva;
  • intersoggettiva;
  • oggettiva;
  • interoggettiva.


La Teoria integrale ritiene che tutte e quattro le prospettive sono indispensabili. Più siamo in grado di includere consapevolmente i quattro quadranti nella nostra vita, più integrali, equilibrate, sane, onnicomprensive ed efficaci saranno le nostre azioni.

Le quattro dimensioni del tempo sono:

  • il tempo personale: soggettivo, connesso alla percezione soggettiva e allo stato d’animo del momento;
  • il tempo misurabile: oggettivo, misurato e misurabile;
  • il tempo sociale: intersoggettivo, condiviso, connesso alla cultura del gruppo;
  • il tempo dei sistemi governativi: convenzionale, considerato come dato oggettivo universalmente valido.
samer daboul - Pexels

Uno sguardo fuori dal tempo

Quando ci troviamo di fronte alla problematica della gestione del nostro tempo, è fondamentale riuscire a conciliare le differenti dimensioni. Si tratta di prenderle in considerazione tutte e capire qual è la nostra modalità abituale di comportarci. 

Attraverso questo sguardo onnicomprensivo è possibile prendere consapevolezza della qualità del nostro tempo, capire se siamo soddisfatti o meno di come lo gestiamo, se ci sembra di riuscire ad integrare le diverse dimensioni o sentiamo delle difficoltà:

  • i nostri comportamenti seguono in maniera armonica tutte e quattro le dimensioni?
  • Percepiamo degli squilibri in una direzione particolare?
  • Come possiamo orientarci nel compito di gestire il nostro tempo in maniera integrata ed efficace?


Il valore del tempo

Per riconoscere cosa è più importante per noi in questo momento, quali sono i nostri bisogni emergenti e poter stabilire delle priorità, bisogna allargare la nostra consapevolezza. Dare valore ad un impegno piuttosto che ad un altro, significa possedere la capacità di dire “no” e rimandare qualcosa che non è importante per noi in questo momento, e allo stesso tempo dire “sì” al nostro reale bisogno, mettendo in pratica l'azione per soddisfarlo.

Per allargare il campo della consapevolezza, è necessario:

  • allenare la capacità di mettersi in connessione con le nostre emozioni;
  • porre lo sguardo al nostro mondo interno;
  • ascoltarci e far emergere i conflitti che talvolta ci impediscono di soddisfare le nostre vere necessità.
SHVETS production - Pexels


Il tempo per la terapia

La psicoterapia è uno dei percorsi che aiuta le persone ad acquisire consapevolezza e allenare la propria capacità di sentirsi e connettersi col proprio sé. Spesso si utilizzano esperienze di Mindfulness, meditazione e diverse tecniche esperienziali per aumentare la consapevolezza di sé.

La relazione col terapeuta, durante il percorso, aiuta a scoprire le dinamiche che spesso ci imprigionano in cicli di insoddisfazione dai quali sembra apparentemente impossibile uscire. Conoscere le proprie dinamiche ci restituisce il potere di:

  •  decidere di cambiare i nostri comportamenti;
  • riprendere la responsabilità delle nostre azioni;
  •  sperimentare nuove strategie più funzionali. 

Solo così possiamo gestire il nostro tempo in maniera efficace, senza viverlo più come un ostacolo ma come un aspetto necessario della nostra esistenza, sentirlo nostro e organizzare la nostra vita in maniera più soddisfacente.

Breakingpic - Pexels

Il tempo, in pratica

Adesso ti propongo una breve pratica di consapevolezza per sperimentare come le dimensioni del tempo di cui abbiamo parlato non sono separate ma si intrecciano costantemente, e come mettere lo sguardo sul nostro tempo interiore può aumentare la nostra consapevolezza:

  • imposta un timer di 60 secondi e chiudi gli occhi;
  • focalizza l’attenzione sul tuo respiro, cercando di percepire che sensazioni ti dà: come ti senti? triste, preoccupato, annoiato? Sono tantissime le sensazioni che puoi provare e puoi osservare anche come variano con lo scorrere del tempo;
  • quando il minuto è trascorso, apri gli occhi lentamente e prova a riflettere su come hai vissuto questa esperienza: come hai percepito lo scorrere del tempo? Hai avvertito un tempo lungo o breve? Che sensazioni hai provato?


In dialogo con il mondo

Questa semplice esperienza permette di notare le differenti dimensioni del tempo e mostra la nostra capacità di focalizzare l'attenzione sulla dialettica dentro-fuori, me-mondo. Si tratta di una tensione continua durante la vita di ogni essere umano, proprio come il continuo inspirare ed espirare, fondamentale per la sopravvivenza.

Mettere l'attenzione sul respiro per qualche minuto durante la tua giornata (chiudere gli occhi può essere d'aiuto, ma non è sempre necessario) è una pratica semplice che è possibile realizzare in qualsiasi luogo e che aiuta a riportare l'attenzione su di sé e su ciò che si sta provando, per allenare la propria consapevolezza.


Il tempo è un fiume che mi trascina, ma sono io quel fiume. J.L. Borges

Potrebbero interessarti

Bassa autostima: cause, conseguenze e rimedi

Bassa autostima: cause, conseguenze e rimedi

Aracnofobia: la paura dei ragni

Aracnofobia: la paura dei ragni

Depressione bipolare: cos’è, sintomi e cura

Depressione bipolare: cos’è, sintomi e cura

scopri tutti gli articoli