Sessuologia

Sessualità in gravidanza: intesa di coppia tra rischi e benefici

Sessualità in gravidanza: intesa di coppia tra rischi e benefici
Sessualità in gravidanza: intesa di coppia tra rischi e beneficilogo-unobravo
Valentina Vecchiati
Redazione
Psicoterapeuta ad orientamento Analitico Esistenziale
Unobravo
Pubblicato il

Al giorno d’oggi la sessualità è ancora vissuta come un tabù, in particolar modo in alcune situazioni più intime e delicate come nel caso della gravidanza. Nel periodo di gestazione, le credenze popolari e le paure personali e di coppia, condizionano il comportamento sessuale dei futuri genitori.

La conseguenza è spesso l’astensione dal sesso o la pratica di rapporti saltuari, il che provoca spesso nei partner sentimenti di rifiuto, vergogna e frustrazione. Anche al termine della gravidanza si può avere difficoltà a riprendere il sesso dopo il parto. In questo articolo ci concentreremo su i rischi e i benefici dell’attività sessuale in gravidanza.


Il comportamento sessuale della donna

Il desiderio sessuale della donna durante la gravidanza può essere molto altalenante, quasi inesistente nel primo e terzo trimestre.  È fortemente influenzato da:

  • modificazioni somatiche: il corpo cambia, la pancia diventa gravosa e pesante, la donna si sente goffa e non più in armonia con il suo corpo, si potrebbe vedere meno attraente e, di conseguenza, sentirsi meno desiderata;
  • nausea, fatica, dolori muscolari, perdite vaginali, tutti elementi che concorrono al calo del desiderio sessuale;
  • cambiamenti ormonali responsabili di stanchezza, sonnolenza, insonnia e soprattutto di repentini sbalzi di umore;
  • paure di natura psicologica, come quella di far male all’embrione, dell’aborto, di essere rifiutata e abbandonata.


E il futuro papà?

Anche nell’uomo numerosi fattori psicoaffettivi concorrono ad influenzarne il comportamento sessuale. In alcuni casi l’astensione dall’erotismo della donna può non trovare riscontro nell’uomo, che sentendosi rifiutato dalla sua compagna potrebbe inibire di conseguenza il suo desiderio. Quando il futuro papà vive con timore l’atto sessuale? 

  • Quando la donna con il pancione viene rappresentata nella mente dell’uomo come una figura estremamente fragile ed il sentimento di protezione diventa più forte del desiderio erotico;
  • quando l’uomo si rende conto di provare disinteresse verso quel corpo in continua trasformazione e non si sente più attratto fisicamente dalla sua compagna;
  • se il futuro papà non si sente all’altezza del nuovo ruolo che lo investe, i suoi pensieri sono spesso proiettati al bambino e a come riuscire a prendersi cura della sua famiglia;
  • quando l’uomo si sente escluso dal legame speciale che inizia a crearsi tra mamma e bambino, vivendo come un estraneo l’evolversi della gravidanza;
  • se il solo pensiero della penetrazione provoca in lui la grande paura di arrecare danni al feto, sebbene esso sia ben protetto da sacco amniotico e tappo mucoso;
  • quando vive con timore e perplessità il cambiamento della relazione di coppia e dell’atteggiamento della compagna, che spesso si ritrova naturalmente proiettata al pensiero del bambino in arrivo e meno alle esigenze del suo compagno.
Ivan Samkov - Pexels

Rischi e benefici del sesso in gravidanza

In alcuni casi i rapporti sessuali devono essere limitati o sospesi per precauzione. Ogni singola gravidanza può presentare rischi potenziali, che devono essere sempre accertati e seguiti dal proprio medico e ginecologo. Tra i rischi maggiori troviamo:

  • minacce di aborto o parto prematuro;
  • dilatamento del collo dell’utero;
  • placenta previa;
  • utero retroverso;
  • infiammazioni;
  • emorragie;
  • infezioni genitali;
  • possibile presenza di feti multipli.

Nelle gravidanze a basso rischio i rapporti sessuali, sempre con le dovute accortezze, possono invece avere effetti molto positivi. I benefici dell’atto sessuale sono:

  • fisici: durante il rapporto sessuale la placenta, e di conseguenza il bambino, ricevono più ossigeno e la muscolatura uterina si rafforza e si prepara al travaglio. 
  • psicologici: condizionano positivamente l’equilibrio psichico della coppia perché la donna si sente più attraente e desiderata (di conseguenza si solleverà il tono dell’umore) e l’uomo si sentirà maggiormente parte del processo procreativo e il legame di coppia ne risulterà maggiormente consolidato.

La nascita di una nuova intesa

Nella gravidanza il desiderio sessuale potrà dunque diminuire ma ciò non dovrà allontanare i partner. Anzi, la coppia dovrà ricostruirsi, in modo da abbattere le paure e creare una nuova e più profonda intimità. Cercando di essere sempre se stessi, sinceri, senza indossare maschere: in questo modo si ritroverà la complicità di coppia, prendendosi cura di sé e dell’altro. 

Ascoltando il partner, i suoi bisogni, le sue paure, i suoi desideri e, soprattutto, rispondendo all’esigenza di coccole, tenerezza e vicinanza, il rapporto di coppia evolverà in un’intesa più solida e profonda. 

Melike Benli - Pexels

La terapia in sostegno delle coppie in attesa

Il lavoro di riassestamento che la coppia si trova a dover affrontare può non essere facile e pertanto, se in difficoltà, bisogna cercare di superare l’imbarazzo e ricorrere all’aiuto di una figura esterna, come lo psicologo.

Quando non subentrano rischi nel praticarlo, il sesso in gravidanza quindi fa bene, sia alla donna che all’uomo. Non deve essere fonte di disagio ma diventare collante della relazione. Sarà probabilmente necessario cambiare abitudini sessuali, ma ciò non dovrà spaventare. 

Confidandosi, esprimendo fantasie reciproche ed aprendosi al dialogo, il rapporto potrà diventare più intimo, più vero e persino più divertente, così da poter continuare a percorrere insieme il meraviglioso viaggio che è la gravidanza e ad incontrare meno difficoltà nel delicato periodo del postparto.


Potrebbero interessarti

La psicosi puerperale: cause, sintomi e terapia

La psicosi puerperale: cause, sintomi e terapia

La Giornata mondiale della salute mentale: insieme per combattere lo stigma

La Giornata mondiale della salute mentale: insieme per combattere lo stigma

Bonus Psicologo 2022: come richiederlo e cos’è importante sapere
Terapia online

Bonus Psicologo 2022: come richiederlo e cos’è importante sapere

scopri tutti gli articoli