Terapia online

Bonus Psicologo 2022: come richiederlo e cos’è importante sapere

Bonus Psicologo 2022: come richiederlo e cos’è importante sapere
Bonus Psicologo 2022: come richiederlo e cos’è importante saperelogo-unobravo
Redazione
Unobravo
Pubblicato il
1.6.2022

Un piccolo passo per il Governo, un grande passo per il riconoscimento della salute mentale nel nostro Paese. Il 27 maggio 2022 il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato il decreto che attiva il "Bonus Psicologo" finanziato dal Parlamento con 10 milioni di euro. Dopo la pubblicazione del Bonus Psicologo in Gazzetta Ufficiale sarà possibile, per chi ha un ISEE fino a 50mila euro, richiedere un contributo da utilizzare presso psicologi iscritti all'albo. Ma come funziona il Bonus Psicologi e come richiederlo? Ti spieghiamo tutto in questa guida, e a fine articolo troverai anche un’infografica utile.

Bonus Psicologo: cos’è 

Annunciato da tempo, adesso il Bonus Psicologico in Italia è finalmente realtà. La firma del decreto attuativo della misura, prevista dalla legge n. 15/2022, dà finalmente il via libera ad un incentivo che potrà essere richiesto da migliaia di italiani per sostenere le spese per sessioni di psicoterapia fruibili presso specialisti privati, compreso lo psicologo online

Si tratta di un segnale positivo da parte del Governo che può incoraggiare le persone a prendersi cura di sé e spronarle a scegliere di intraprendere un percorso di cura con uno psicoterapeuta. Spesso, infatti, la resistenza a rivolgersi ad uno psicologo è legata non solo alla paura di cominciare un percorso terapeutico che può durare anni, ma anche dall’aspetto economico e dal costo di una seduta dallo psicologo.

Il Bonus Psicologo 2022 mira proprio a rimborsare e contribuire alle spese dei cittadini che causa Covid hanno avuto, o hanno ancora bisogno di uno specialista. 

Bonus Psicologo: come funziona 

Fortemente voluto dal Ministro Speranza, il Bonus Psicologico 2022 è un contributo economico per sostenere le spese di sedute di psicoterapia presso specialisti privati attingendo ai fondi stanziati che valgono 10 milioni di euro.

Gli psicologi e gli psicoterapeuti devono essere regolarmente iscritti nell'elenco degli psicoterapeuti, nell’ambito dell’albo degli psicologi, e comunicare la propria adesione all’iniziativa all’ordine professionale di appartenenza.

Il beneficio è erogato una sola volta e può essere usato come voucher per scontare fino a un massimo di 50 euro per seduta. Tutto dipenderà dal reddito ISEE

Ma vediamo nel dettaglio chi ha diritto al bonus psicologo e i requisiti per ottenerlo.

Bonus Psicologo 2022: i requisiti  

A godere dell’incentivo saranno i cittadini in condizione di ansia, bassa autostima e depressione, stress e fragilità psicologica, a causa dell’emergenza pandemica e della conseguente crisi socio-economica, che siano nella condizione di beneficiare di un percorso psicoterapeutico. 

L’importo totale del bonus varia in base all'ISEE dei richiedenti che deve essere inferiore a 50 mila euro. Tre le fasce di reddito previste: 

  • 600 euro per le persone con ISEE fino ai 15 mila euro
  • 400 euro per le persone con ISEE tra i 15mila e i 30mila euro
  • 200 euro per le persone con ISEE tra i 30mila e i 50mila euro

Inizialmente, nelle intenzioni del governo, il tetto massimo per il bonus psicologo era di 500 euro, aumentato adesso a 600 euro per quanti hanno un reddito inferiore ai 15mila euro. 

Come richiedere il Bonus Psicologo 2022

Come ottenere il bonus psicologo 2022? Il primo passo sarà inoltrare un’apposita domanda. Per poter richiedere il bonus è però necessario aspettare i 30 giorni che, in base alla normativa, devono decorrere dalla pubblicazione del decreto attuativo in Gazzetta Ufficiale (avvenuta il 27/6/2022).

L’Art. 5 dispone, infatti, che entro 30 giorni dalla pubblicazione del decreto “Bonus Psicologo” in Gazzetta Ufficiale, INPS e Ministero della Salute comunicano tramite il proprio sito internet la data dalla quale sarà possibile presentare le domande da inoltrare in via telematica all’INPS, ed il periodo di tempo (non inferiore a 60 giorni) nel quale presentare la petizione.

Bonus Psicologo 2022: come richiederlo online

Una volta comunicato il giorno di partenza per inoltrare la richiesta del bonus, ciascun cittadino deve accedere a un apposito form sul sito INPS per richiederlo online, accertando l’identità tramite:

  • Carta di Identità Elettronica (CIE) 
  • Il Sistema Pubblico per la gestione dell’Identità Digitale (SPID) 
  • oppure la Carta Nazionale dei Servizi (CNS). 

È possibile richiedere il bonus psicologo anche attraverso il contact center INPS, secondo le modalità definite dall’Ente stesso. Ogni cittadino può presentare una sola domanda online. Le richieste saranno gestite da INPS fino a esaurimento delle risorse finanziarie rese disponibili dal Ministero.

Erogazione del bonus 

L’assegnazione del beneficio è garantita, in base all’ordine di arrivo delle domande, anche se il Ministero della Salute ha specificato che si privilegerà chi ha un ISEE più basso. Prima si compila ed invia online la propria domanda, maggiore sarà la possibilità che essa venga accolta. 

Pensi di avere bisogno di un supporto psicologico? Scopri Unobravo

Compila il questionario

Graduatorie 

Terminato il periodo di presentazione della domanda per il Bonus Psicologo 2022, l’INPS redige le graduatorie, valide fino ad esaurimento delle risorse, distinte per regione e provincia autonoma di residenza. 

L’Istituto individua i beneficiari sulla base dell’ammontare delle risorse disponibili (10 milioni di euro), comunica ai beneficiari l’accoglimento della domanda e contestualmente associa e comunica a ciascun beneficiario un codice univoco. 

L’elaborazione delle graduatorie da parte dell'INPS potrebbe richiedere tempo; non è detto, pertanto, che l’incentivo sia immediatamente spendibile.

Scadenza beneficio

Il bonus psicologo deve essere utilizzato entro 180 giorni dalla data di accoglimento della domanda. Decorso tale termine il codice univoco è automaticamente annullato e le risorse non utilizzate sono riassegnate nel rispetto dell’ordine della graduatoria regionale o provinciale.

Cosa deve fare il beneficiario del bonus?

Il cittadino deve semplicemente comunicare il proprio codice univoco al professionista scelto ai fini della prenotazione. Sarà poi il professionista, una volta erogata la prestazione, ad emettere fattura sulla piattaforma Inps segnalando il codice univoco del beneficiario, che quindi non dovrà anticipare i soldi del contributo

L'ente previdenziale provvederà direttamente alla remunerazione delle prestazioni effettivamente erogate dai professionisti. Il pagamento avviene per seduta singola sino all’ammontare del ‘bonus’ assegnato al singolo cittadino. 

Conclusioni: rivolgersi a professionisti abilitati 

Ti ricordiamo che sarà possibile usufruire dell’incentivo solo con gli psicoterapeuti che abbiano aderito all’iniziativa. La lista sarà pubblicata sul sito del Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Psicologi e sui siti degli ordini regionali e provinciali.

Anche gli psicologi Unobravo aderiranno al Bonus Psicologo, mettendo a disposizione di quanti vorranno avvalersi della loro consulenza, le loro professionalità e un percorso terapeutico online adeguato al paziente. Per avere gli aggiornamenti su come richiedere il Bonus Psicologo con Unobravo puoi cliccare qui.

Infografica sul Bonus Psicologo 2022

Di seguito una breve e dettagliata infografica che riassume tutte le principali novità riguardanti il Bonus Psicologo 2022 con cui il Governo Italiano mira alla valorizzazione dell'assistenza per il benessere psicologico.

bonus psicologo

Potrebbero interessarti

Sesso e amore: che differenza c’è?
Relazioni

Sesso e amore: che differenza c’è?

I benefici del mare: ecco perchè il mare fa bene
benessere

I benefici del mare: ecco perchè il mare fa bene

Megalofobia: la paura delle cose grandi
ansia

Megalofobia: la paura delle cose grandi

scopri tutti gli articoli