Terapia online

Lavorare come psicologo: tutto quello che devi sapere

Lavorare come psicologo: tutto quello che devi sapere
Lavorare come psicologo: tutto quello che devi saperelogo-unobravo
Redazione
Unobravo
Pubblicato il

Come trovare lavoro da psicologo

Secondo gli ultimi dati del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi (aggiornati al 2020), in Italia si contano più di 117 mila psicologi. La psicologia è, infatti, un ambito che da sempre affascina e interessa centinaia di ragazzi e ragazze che decidono di iscriversi ad uno dei corsi di laurea attivi nelle università italiane. 

Gli studi di psicologia permettono di acquisire una serie di competenze diverse che variano dall’osservazione del comportamento alla fisiologia del cervello. La psicologia, inoltre, è un settore incredibilmente diversificato con molti percorsi di carriera e sbocchi professionali.

In questa guida vogliamo parlarti delle opportunità di lavoro per psicologi, offrendo informazioni utili su come trovare lavoro ed i diversi lavori in ambito psicologico da poter svolgere. 

Chi è lo psicologo e cosa fa

Per trovare lavoro come psicologo, occorre innanzitutto sapere in cosa consiste realmente questa professione e chi è lo psicologo

L'art. 1 della Legge 56/89 definisce lo psicologo come «un professionista che svolge attività di prevenzione, diagnosi, intervento, promozione della salute, abilitazione-riabilitazione, sostegno e consulenza in ambito psicologico, rivolte al singolo individuo, alla coppia, al gruppo e altri organismi sociali o comunità. Comprende altresì le attività di sperimentazione, ricerca e didattica in tale ambito». 

Alcuni psicologi lavorano in modo indipendente, facendo ricerche o lavorando solo con pazienti. Altri lavorano come parte di un team sanitario, collaborando con medici, assistenti sociali; e altri ancora si occupano di consulenza psicologica aziendale

Gli sbocchi lavorativi dopo la laurea in psicologia 

Come abbiamo detto, la laurea in psicologia offre diversi sbocchi lavorativi. Senza contare che adesso si riducono i tempi di ingresso nel mercato del lavoro. Il 28 ottobre 2021, infatti, il Senato ha approvato definitivamente, il ddl 2305 con cui viene modificato l’Esame di Stato per l’Iscrizione all’Albo dell’Ordine degli Psicologi

Per essere abilitato come psicologo si svolgerà un esame contestualmente a quello di laurea magistrale in Psicologia. Il tirocinio verrà svolto nel percorso di studi. In questo modo lavorare come psicologo dopo la laurea magistrale sarà molto più immediato. 

Ma si trova lavoro come psicologo? In generale possiamo dire che gli sbocchi lavorativi con la laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche (triennale) riguardano soprattutto l’ambito clinico, mentre i laureati magistrali, a seconda dell’indirizzo prescelto, potranno collocarsi anche in altri rami della psicologia: risorse umane, educazione, marketing e comunicazione su tutti. 

Vediamo quali sono i lavori con una laurea in Psicologia triennale o magistrale che si possono fare. 

Tima Miroshnichenko - Pexels

Cosa fare dopo la laurea triennale in psicologia

I laureati di questo primo livello potranno, dopo avere svolto il tirocinio post laurea professionalizzante e previa iscrizione alla Sezione B dell'Albo professionale degli psicologi, operare, con la supervisione di uno psicologo professionista, nell'ambito dei servizi diretti alla persona, alle famiglie, ai gruppi ed alle comunità, finalizzati alla promozione del benessere, all'efficacia degli interventi educativi, al potenziamento delle risorse individuali e sociali.

Cosa si può fare con una laurea magistrale in psicologia 

Gli psicologi con laurea magistrale iscritti alla sezione A dell’Albo hanno maggiore autonomia nello svolgimento delle mansioni di psicologo rispetto agli iscritti all’Albo B con triennale.

Lo psicologo può trovare occupazione in diversi ambiti: sociale, sanitario, assistenziale, educativo etc., come psicologo in azienda oppure come dipendente di un ente pubblico o privato (ospedali, consultori, case famiglia, tribunali, centri di accoglienza, etc.). Può inoltre svolgere la professione come libero professionista aprendo uno studio privato o associandosi con altri professionisti.

Ecco nel dettaglio i diversi sbocchi professionali di uno psicologo

1) Psicologo nei consultori 

I consultori sono servizi socio-sanitari istituiti per la promozione e la prevenzione nell’ambito della salute sessuale, riproduttiva e relazionale dei cittadini. Lavorare come psicologo nei consultori ti permetterà di dare assistenza psicologica alla famiglia, alla donna e ai ragazzi per problemi legati alla sessualità e alla genitorialità. 

2) Psicologo in carcere

Lavorare in carcere come psicologo è uno sbocco professionale molto interessante ma al tempo stesso delicato. Lo psicologo penitenziario opera sia a livello individuale, sui singoli detenuti, sia come una figura di comunità, intervenendo sull’organizzazione stessa della realtà detentiva. Una parte complementare del suo lavoro riguarda il personale del carcere, in particolare gli agenti e operatori di Polizia Penitenziaria.

3) Psicologo del Sert

Lo psicologo che lavora al Sert si occupa di prevenzione individuale, cura e riabilitazione degli stati di dipendenza mediate da sostanze (droghe d'abuso illegali, alcol, tabacco) e non mediate da sostanze (gioco d'azzardo patologico) e delle principali patologie correlate.

È la figura che esegue una valutazione psicodiagnostica finalizzata a determinare il funzionamento psichico e il grado di dipendenza; individua il programma terapeutico e gli interventi di sostegno psicologico e/o psicoterapia individuale. Offre inoltre interventi di supporto psicologico ai familiari. 

Mikhail Nilov - Pexels

4) Psicologo nelle scuole 

Lavorare come psicologo nelle scuole è molto gratificante. Lo psicologo scolastico supporta il sistema educativo e fornisce consulenza ai diversi soggetti come alunni, genitori, insegnanti, dirigenti etc..

5) Psicologo negli ospedali

Lo psicologo negli ospedali supporta le persone che hanno necessità di rimanere, per periodi più o meno lunghi, all’interno della struttura ospedaliera; ma ha anche il compito di sostenere gli operatori stessi, di mediare il rapporto tra operatori e pazienti oltre che tra operatori e familiari.

Psicologo e psichiatra spesso lavorano insieme in équipe multidisciplinari.

6) Psicologo nelle case di riposo 

Lavorare come psicologo nelle case di riposo significa prevenire e migliorare le problematiche emotive e i disagi relazionali degli ospiti, dei rispettivi familiari e degli operatori, in un’ottica di promozione del benessere e della qualità di vita.

La presenza dello psicologo nelle case di cura per anziani consente di promuovere un livello assistenziale che prenda in esame sia i bisogni sanitari che sociali, emotivi e relazionali dell’ospite. 

7) Psicologo nelle aziende

Sono tante le aziende che assumono psicologi per supportare il benessere individuale dei dipendenti e per incoraggiare la creazione di un clima aziendale più collaborativo. Lo psicologo in azienda si occupa anche di una serie di funzioni connesse alla gestione e allo sviluppo delle risorse umane.

Artem Podrez - Pexels

Lavorare come psicologo online 

Nell’era del web 2.0, un’altra ottima occasione è cercare lavoro come psicologo online. Il lavoro di psicologi, infatti, può essere svolto anche da remoto. Ciò renderà più facile raggiungere i pazienti ovunque si trovino e negli orari più comodi sia per il professionista che per il paziente. Basterà semplicemente una connessione internet e un computer, tablet o smartphone con un tranquillo spazio privato per condurre la seduta.

Gli psicologi di Unobravo ne sono un chiaro esempio. Affermata realtà della psicologia online in Italia, con un team di psicologi specializzati nel sostegno di difficoltà di ogni tipo, Unobravo è scelto da sempre più persone per il loro percorso di terapia.

Proprio per questo le offerte di lavoro per psicologi online non mancano mai. In Unobravo tutti i terapeuti sono sempre supportati sentendosi parte di una squadra affiatata. Come psicologo Unobravo potrai, inoltre, godere di una serie di benefici: 

  • Potrai scegliere tu gli orari in cui preferisci lavorare.
  • Non ci sono costi di piattaforma.
  • Verrai ricompensato in base al numero di sedute effettuate.
  • Potrai usufruire di supervisioni gratuite.
  • Sarà Unobravo a trovare i pazienti per te, tu dovrai fare solo ciò che sai fare meglio: lo psicologo. 
  • Potrai partecipare a iniziative aperte al team, tra cui corsi gratuiti di fitness e yoga. 
  • Entrerai a far parte di un team affiatato e dinamico, che pone il benessere di ogni singola persona come priorità. 

Diventare uno psicologo di Unobravo: candidati subito! 

In Unobravo ci sono sempre posizioni aperte per psicologi e psicoterapeuti di ogni specializzazione. Ci teniamo a creare un ambiente di lavoro stimolante per tutti i nostri psicologi e facciamo di tutto affinché lavorare online con Unobravo rappresenti un'occasione di crescita professionale e personale.

Che aspetti? Lavora con noi come psicologo online, compila l'application form e inviaci la tua candidatura: processeremo la tua candidatura il prima possibile fornendoti un feedback sia con esito positivo che negativo. 


Potrebbero interessarti

La psicosi puerperale: cause, sintomi e terapia

La psicosi puerperale: cause, sintomi e terapia

La Giornata mondiale della salute mentale: insieme per combattere lo stigma

La Giornata mondiale della salute mentale: insieme per combattere lo stigma

Bonus Psicologo 2022: come richiederlo e cos’è importante sapere
Terapia online

Bonus Psicologo 2022: come richiederlo e cos’è importante sapere

scopri tutti gli articoli