Forti Insieme: il talk con Unobravo, Chiara Ferragni e Pantene

Forti Insieme: il talk con Unobravo, Chiara Ferragni e Pantene
Forti Insieme: il talk con Unobravo, Chiara Ferragni e Pantenelogo-unobravo
Redazione
Unobravo
Pubblicato il
30.5.2022

Danila De Stefano, CEO & Founder di Unobravo, ha incontrato Chiara Ferragni e Valeria Consorte - Vice President Beauty Care P&G Italia - per raccontare e condividere i risultati ottenuti dopo la vittoria di Unobravo della startup call Forti Insieme, lanciata a luglio 2021 con il supporto di Women’s Forum for the Economy & Society e LVenture Group.

Danila ha raccontato dei progetti che Unobravo ha realizzato grazie al sostegno di Forti Insieme, ma insieme alle ospiti si è parlato anche di empowerment femminile, autostima e autoefficacia.

Un talk di ispirazione

L’iniziativa Forti Insieme, promossa da Pantene e Chiara Ferragni, ha avuto l’obiettivo di lanciare un messaggio di positività e incoraggiamento a tutte quelle donne che inseguono un progetto imprenditoriale, a quelle che una strada non l’hanno ancora trovata o hanno proprio rinunciato a farlo:

“Forti Insieme ha un duplice significato: per me è stato molto importante aiutare l’imprenditoria femminile e allo stesso tempo far capire che noi donne non siamo deboli come spesso ci dipingono, ma siamo fortissime. E possiamo esserlo ancora di più quando siamo insieme.” Chiara Ferragni

Nello scenario globale, le donne imprenditrici sono ancora in netta minoranza e subiscono il peso di gender gap e stereotipi di genere, che provocano conseguenze negative anche sull’equilibrio psicologico.

Autostima, empowerment e autoefficacia

Nel corso del talk, le tre protagoniste hanno affrontato temi quali autostima, autoefficacia e empowerment femminile, condividendo esperienze personali e riflessioni utili a comprendere meglio il grande valore di questi tre elementi:

  • l'autostima è la percezione che si ha di se stessi, può essere positiva o negativa e spesso è influenzata da esperienze personali e sociali
  • l’autoefficacia è la percezione di potercela fare e poter avere un impatto sugli eventi. Una buona autoefficacia aiuta tanto, sia nel lavoro che nelle relazioni 
  • l’empowerment è uno dei percorsi di miglioramento, di potenziamento o creazione di nuove skills. Questo processo aiuta ad avere una maggiore autoefficacia e, dunque, una maggiore autostima.

Per migliorare la propria autostima, smettere di sminuirsi potrebbe essere il primo importante passo. Poi, individuando gli schemi errati che si reiterano nella nostra mente, anche inconsapevolmente, si potrebbe iniziare ad assumere nuovi comportamenti. 

Se sentiamo che questo è un processo difficile, un professionista del benessere psicologico può darci l’aiuto di cui abbiamo bisogno.

chiara ferragni -forti insieme
Courtesy Pantene

Gender gap e soluzioni possibili

Le aspettative sociali, causa spesso di bassa autostima, gravano tantissimo sulle donne anche quando si tratta di lavoro. Ci sono infatti degli stereotipi molto radicati legati al genere in ambito lavorativo:

  • la donna si occupa della famiglia
  •  l’uomo fa carriera. 

Lavorare per abbattere il gender gap e permettere alle donne di seguire la propria idea di carriera, significa promuovere uno shift culturale, scardinare gli stereotipi partendo dalle relazioni familiari.
La chiave di volta può essere la corresponsabilità e la condivisione dei ruoli. Lavorando insieme, i partner possono avere la possibilità di soddisfare le proprie ambizioni lavorative, personali e di relazione.

“Ho avuto il privilegio di parlare con donne imprenditrici che hanno realizzato grandissime cose. Ciò che mi ha sorpreso quando ci siamo confrontate su come riuscire a portare avanti la propria carriera, è stata la risposta: 'Se non avessi avuto un marito che davvero si è preso carico del 50% della gestione della famiglia, io non sarei qui.' Una risposta tanto semplice quanto importante, che deve farci riflettere.” Danila De Stefano

Cosa possiamo fare da subito

Affrontare le disuguaglianze di genere nel mondo del lavoro è necessario perché ogni donna, ma anche ogni uomo, possa avere la possibilità di esprimere al meglio il proprio potenziale. Bisogna lavorare per abbattere le disparità che ancora caratterizzano gli ambienti lavorativi, iniziando a collaborare piuttosto che competere.

L’auspicio è che sempre più donne vogliano sostenersi reciprocamente e che le discussioni sulle questioni di genere si concretizzino in un effettivo maggior equilibrio di diritti e doveri per uomini e donne. Che al di là del genere, sono persone con talenti, inclinazioni, sogni e ambizioni.

La strada da fare è ancora lunga ma iniziative come Forti Insieme, che sostengono l’imprenditoria femminile, sono fattori molto importanti. È necessario creare un mondo in cui ogni donna possa sentirsi in grado di:

  •  inseguire i propri sogni
  •  dedicarsi a ciò che desidera (che si tratti di carriera, famiglia o entrambi)
  •  ricevere il supporto necessario senza subire carichi mentali eccessivi.

Ogni persona può contribuire a questo cambiamento partendo da sé. Un maggiore senso di autoefficacia può far accrescere la propria autostima e permettere a ciascuno di affrontare le sfide della vita e del lavoro con più determinazione ma, soprattutto, con più serenità.

Un supporto psicologico può fare la differenza: 

“Raggiungere la consapevolezza di chi si è, cosa si vuole e quali sono i limiti, è un obiettivo che ogni donna deve iniziare a perseguire.” Danila De Stefano.

La terapia psicologica come motore del benessere 

La salute mentale è un elemento imprescindibile perché ciascuno di noi possa vivere una vita piena e soddisfacente. Grazie alla vittoria di Forti Insieme, Unobravo ha potuto sostenere ancora più concretamente la propria missione: abbattere lo stigma sulla salute mentale e normalizzare la terapia psicologica.

“Andare dallo psicologo significa darsi la chance di iniziare a vedere le cose e affrontare le sfide in modo diverso. Questo porta a un maggiore benessere interiore che si ripercuote in ogni aspetto della vita.” Danila De Stefano

Uno dei progetti realizzati da Unobravo anche con il l’utilizzo del fondo di Forti Insieme, è la seconda edizione di #DilloLiberamente, la campagna social che vuole spronare le persone a condividere difficoltà, piccoli e grandi problemi, raccontandoli liberamente senza sentirsi giudicate o stigmatizzate.

Lo stigma sui temi di salute mentale è ancora molto forte. Combatterlo è fondamentale perché il benessere psicologico possa essere finalmente considerato importante tanto quanto quello fisico.

Potrebbero interessarti

No items found.
scopri tutti gli articoli
Blue Monday, il giorno più triste dell’anno

Blue Monday, il giorno più triste dell’anno

Il comportamentismo di John Watson

Il comportamentismo di John Watson

Lo spirito natalizio e il benessere psicologico

Lo spirito natalizio e il benessere psicologico

scopri tutti gli articoli