Dipendenze
Benessere a 360 gradi

La dipendenza da alcol

La dipendenza da alcol
La dipendenza da alcollogo-unobravo
Redazione
Unobravo
Pubblicato il

Il bere e i problemi ad esso associati sono determinati da una molteplicità di componenti, che riguardano sia l’individuo che il suo ambiente. Oggi la disponibilità di alcol sul mercato, i prezzi bassi e i valori socio-culturali di società più permissive in cui il bere viene attivamente approvato, rendono maggiore il consumo di alcol nella popolazione.

Sebbene la maggioranza delle persone faccia un uso moderato e sociale dell’alcol, una piccola percentuale beve in maniera eccessiva. Quali meccanismi entrano in gioco nella dipendenza da alcol?

Diagnosi della dipendenza da alcol

Il Manuale Diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-5) classifica la dipendenza da alcol come “Disturbo da uso di sostanze” e lo divide in diversi livelli di entità:

  • lieve, se si hanno 2-3 sintomi;
  • moderato, quando si riscontrano 4-5 sintomi;
  • grave, se si presentano 6 o più sintomi.

I criteri diagnostici della dipendenza da alcol descritti nel DSM-5 sono i seguenti:

  1. la sostanza è assunta in quantità maggiori o per periodi più prolungati rispetto a quanto previsto dal soggetto;
  2. si ha il desiderio persistente o si compiono tentativi infruttuosi di ridurre o controllare l’uso della sostanza;
  3. una grande quantità di tempo è spesa in attività necessarie a procurarsi la sostanza, ad assumerla o a riprendersi dai suoi effetti;
  4. si prova un forte desiderio all’uso della sostanza (craving);
  5. si fallisce nell’adempimento dei principali compiti sul lavoro, a scuola, a casa;
  6. i problemi sociali o interpersonali causati o esacerbati dagli effetti della sostanza divengono persistenti o ricorrenti;
  7. le attività sociali, lavorative o ricreative vengono abbandonate o si riducono a causa dell’uso della sostanza;
  8. si fa un uso ricorrente della sostanza in situazioni nelle quali è fisicamente pericolosa;
  9. si fa un uso continuato della sostanza nonostante la consapevolezza di un problema persistente o ricorrente, fisico o psicologico, che è stato probabilmente causato o esacerbato dalla sostanza;
  10. aumenta la tolleranza (dosi sempre maggiori ed effetto diminuito);
  11. astinenza: insorgono sintomi come tremore, nausea, ansia, tachicardia, vomito, agitazione psicomotoria, disorientamento, che arrivano dopo intervalli astinenziali. La sostanza stessa può essere assunta per attenuare o evitare tali sintomi.
cottonbro - Pexels

Meccanismi coinvolti nell’insorgere di una dipendenza da alcol

Gli effetti dati dall’assunzione di alcolici sono numerosi:

  • effetti ansiolitici: l’alcol può ridurre l’ansia e ciò può fungere da rinforzo/ricompensa, favorendo un ulteriore consumo. Un consumo eccessivo di alcol, però, porta all’effetto opposto cioè all’aumento dell’ansia;
  • effetti eccitanti/stimolanti: l’alcol può disinibire l’individuo che risulta dunque più facilitato nel vivere le situazioni sociali, in cui magari deve interagire con altre persone. Tuttavia, un consumo eccessivo porta a perdere il controllo e questo produce un isolamento dell’individuo nelle relazioni;
  • effetti sedativi/anestetici: l’alcol può ridurre il dolore e anestetizzare, sia a livello fisico che psichico. A livello psichico può, ad esempio, attutire memorie traumatiche;
  • effetti amnesici: un eccessivo consumo di alcol porta ai cosiddetti “black out”, ovvero la perdita di memoria rispetto a determinati episodi che il soggetto avrebbe, in assenza di alcol, ricordato.

Dipendenza psicologica

Oltre alla dipendenza fisica, può instaurarsi una dipendenza psicologica, che si manifesta tramite:

  • l’incapacità di controllare l’assunzione di alcolici, che delinea l’aspetto compulsivo;
  • attività comportamentali finalizzate a procurarsi e a bere alcolici, con conseguenti sentimenti di colpa o vergogna, assenti nel bevitore sociale;
  • modificazioni del carattere e dell’umore e delle capacità cognitive.

Alterazioni del campo socio-relazionale

Una delle conseguenze più importanti della dipendenza da alcol è la compromissione delle relazioni sociali, il che inficia gravemente la vita dell’individuo su piani diversi:

  • perdita di interessi;
  • riduzione dei rapporti sociali;
  • calo del rendimento lavorativo e assenze;
  • frequenti menzogne;
  • difficoltà nell’affrontare compiti e responsabilità nella vita domestica e affettiva.
Karolina Gabwoska - Pexels

Trattamento della dipendenza da alcol

Le manifestazioni della dipendenza da alcol sono plasmate da più fattori: personalità, ambiente, cultura, genetica. La dipendenza compromette la vita della persona su più fronti. Occorrerà impostare un trattamento mirato anzitutto all’eliminazione della sostanza, che tenga conto della specificità dell’individuo.

Le motivazioni che portano una persona a ricercare la sostanza possono essere diverse:

  • ricerca di piacere;
  • aumento e mantenimento dell’autostima;
  • gestione delle emozioni (in particolare rabbia e tristezza);
  • gestione di conflitti;
  • rilassamento e gestione di ansia e stress.

Un percorso psicologico può aiutare a comprendere tali motivazioni e ad apprendere strategie differenti per una migliore gestione delle difficoltà.


Potrebbero interessarti

Bassa autostima: cause, conseguenze e rimedi

Bassa autostima: cause, conseguenze e rimedi

Aracnofobia: la paura dei ragni

Aracnofobia: la paura dei ragni

Depressione bipolare: cos’è, sintomi e cura

Depressione bipolare: cos’è, sintomi e cura

scopri tutti gli articoli