Terapia online

Come funziona la terapia online?

Negli ultimi tempi la psicoterapia online si è diffusa moltissimo, riducendo le distanze e permettendo agli utenti che si trovano in diverse parti del mondo di entrare in contatto con i professionisti della salute mentale. In questo articolo ne approfondiremo il funzionamento.



I servizi di psicoterapia rientrano tra gli interventi sanitari essenziali: ciò significa che oggi la psicoterapia e il sostegno psicologico sono riconosciuti come fondamentali e funzionali al raggiungimento e al mantenimento dello stato di benessere di ogni individuo.


La psicoterapia online segue le stesse regole della terapia tradizionale, con la differenza che la relazione terapeutica si crea attraverso un collegamento internet con l’utilizzo di PC, tablet o smartphone. Questa modalità aggiunge nuovi elementi e nuovo materiale terapeutico alla comunicazione psicologo-paziente, dando la possibilità di cogliere caratteristiche interessanti, per esempio:

  • la stanza scelta da parte del paziente per il colloquio;
  • i quadri appesi al muro;
  • gli oggetti che compaiono sullo sfondo e molto altro.


I vantaggi della terapia online

Durante la pandemia da Covid-19, le restrizioni sociali imposte dal Governo per contenere la diffusione del contagio e l’aumento della richiesta di assistenza psicologica, hanno fatto sì che la psicoterapia online diventasse una scelta sempre più frequente. Questo approccio digitale è in grado di soddisfare i bisogni di assistenza psicologica anche di tutte quelle persone che:

  • non riescono ad accedere a una psicoterapia in presenza, ad esempio persone che hanno una mobilità limitata e quindi hanno difficoltà nel raggiungere lo studio dello psicoterapeuta; 
  • hanno particolari esigenze lavorative e quindi limitata disponibilità oraria; 
  • hanno barriere linguistiche, come per esempio gli italiani che vivono all’estero.

Tra i maggiori vantaggi della terapia online c’è sicuramente la possibilità di scegliere uno specifico indirizzo terapeutico o il professionista più adeguato alle esigenze di ogni utente, indipendentemente dalla sua collocazione geografica.


L’effetto schermo

Un aspetto fondamentale da considerare è l’effetto schermo: molte persone, soprattutto i giovani, si sentono maggiormente a proprio agio e più libere di raccontarsi perché ritengono più facile superare le paure e aprirsi con un professionista se protetti da uno schermo.

Infine, fare terapia con uno psicologo online, ha costi ridotti rispetto agli incontri in presenza: in questo modo anche persone con risorse economiche limitate hanno la possibilità di accedere a preziosi interventi di supporto psicologico e psicoterapeutico.

Los Muertos Crew - Peexls


Il ruolo del terapeuta nella terapia online e non

La persona che chiede aiuto, che la terapia avvenga online o in presenza, viene accolta dal professionista all’interno di un clima empatico e non giudicante, in cui è presente un atteggiamento di apertura e comprensione dell’altro. Il terapeuta, con grande attenzione e interesse, mostra disponibilità e accoglienza

  • sospendendo ogni forma di giudizio;
  • sostenendo l’altro;
  • ascoltando empaticamente ogni parola, ogni emozione e ogni espressione.


Il terapeuta coglie in quel racconto un significato, un legame, un’associazione che possa dare senso al vissuto emotivo o al disagio che viene portato all’interno della terapia. Pone attenzione a qualsiasi piccolo dettaglio, come un movimento del corpo o un’espressione del volto, ricostruendo delicatamente le linee di quell’esperienza emotiva: come quando si mettono insieme tutti i pezzi di un puzzle per comporre un’immagine.


Ascolto e condivisione: le chiavi per un rapporto terapeutico efficace

Attraverso l’ascolto e la ricostruzione della storia di vita del paziente, il terapeuta pone l’attenzione a ciò che alla persona sfugge e che sembra non essere comprensibile nell’immediato, a ciò che a prima vista può sembrare irrazionale e senza significato, poiché osserva tutta la situazione da una prospettiva nuova.

Il terapeuta cerca di delineare l’intera struttura emotiva, cognitiva e comportamentale del paziente. Da subito, inizierà a disegnarsi un piano di lavoro all’interno di una relazione di fiducia in cui il paziente ha un ruolo centrale e attivo, e inizierà a costruirsi un legame particolare basato sulla condivisione. Più la relazione si solidificherà nel tempo e più consentirà al paziente di scendere in profondità nel funzionamento della sua mente.


Terapeuta e paziente formeranno una squadra che lavorerà insieme nella stessa direzione per raggiungere obiettivi condivisi. Gli incontri si svolgono con una cadenza precisa (solitamente settimanale), poiché è fondamentale la creazione di uno spazio ben definito in cui iniziare un processo di attenzione, conoscenza, accettazione e cura di sé. Il paziente imparerà ad ascoltarsi, a sperimentarsi e a valorizzare le proprie risorse e potenzialità.

RODNAE ProductionsSegui - Pexels


Gli obiettivi di una terapia

Lo scopo della terapia è quello di fare in modo che il paziente possa comprendere come i processi mentali, che si attivano automaticamente senza il suo controllo, i vissuti emotivi e le modalità comportamentali abituali stanno influenzando e determinando la vita attuale e il suo benessere emotivo.


Il terapeuta cercherà di evidenziare il ruolo che questi processi hanno nella vita del paziente, cercando di:

  • far emergere in che modo essi si attivano;
  • come sarà possibile riconoscerli;
  • ricostruire il significato che hanno e la funzione che svolgono nella vita della persona.

Conoscere le proprie dinamiche interiori significa avere padronanza e consapevolezza di sé e di ciò che accade. Quando c’è coerenza tra le emozioni e i pensieri si costruisce una trama personale nuova, dettata dall’equilibrio e dalla stabilità. Questo equilibrio è indispensabile per avere un solido senso di continuità della propria esperienza personale nel mondo come individui unici e speciali.


Quanto dura una terapia online?

Per qualsiasi tipo di terapia è difficile prevederne esattamente la durata poiché sono interessati fattori personali complessi e dinamiche interiori articolate, e intervengono diversi fattori impliciti o espliciti all'interno dello specifico percorso di trattamento che possono rallentare o accelerare l’outcome terapeutico.


La psicoterapia porta al cambiamento, all’acquisizione di una nuova modalità di osservazione di sé, degli altri e del mondo. Intraprendere un percorso di psicoterapia è una decisione molto importante, un’occasione preziosa, è un atto di amore verso sé stessi, è l’inizio di un viaggio che ha come destinazione la conoscenza e l’accettazione di sé.

“È nel momento in cui mi accetto così come sono che io divengo capace di cambiare”. Carl Rogers


Potrebbero interessarti