Terapia online

Iniziare un percorso psicologico: domande e risposte

Iniziare un percorso psicologico: domande e risposte
Iniziare un percorso psicologico: domande e rispostelogo-unobravo
Redazione
Unobravo
Pubblicato il
29.4.2022

Perché andare dallo psicologo? Quando si inizia a pensare di intraprendere un percorso psicologico può capitare di non essere completamente consapevoli e informati sull’argomento. I motivi per cui decidere di iniziare un percorso con uno psicologo possono riguardare variegate situazioni di tipo contingente o psico-emotivo, le quali vengono probabilmente percepite dalla persona come ostacolanti il proprio benessere. Nell’affrontare queste difficoltà è esperienza comune trovarsi di fronte a numerosi dubbi e domande, ad esempio su come scegliere lo psicologo, quanto dura una seduta dallo psicologo, come si svolge una seduta, ogni quanto si va dallo psicologo, come ci si sente dopo una seduta di psicoterapia e come fare per iniziare un percorso di terapia.

La scelta del professionista

Quando si decide di iniziare un percorso psicologico o psicoterapeutico ci si confronta con perplessità e domande riguardo la scelta del professionista. Il mondo online in cui tutti noi siamo immersi se da una parte soddisfa la sete di informazioni, dall’altra può contribuire a perpetuare alcuni dei più diffusi pregiudizi sullo psicologo (come l'idea che lo psicologo non serve) o generare nuovi dubbi e incertezze riguardo l’approccio clinico più adatto a sé. A tal proposito, esistono due tipologie di professionisti della cura psicologica: psicologo e psicoterapeuta.

Psicologo o psicoterapeuta?

Chi è lo psicologo e cosa fa di diverso da uno psicoterapeuta? Gli elementi che differenziano un percorso psicologico da una psicoterapia fanno prevalentemente riferimento alla durata, alle finalità e alle modalità di cura. Tuttavia non mancano aspetti in comune, in quanto entrambe le professioni, psicologo e psicoterapeuta, pongono come proprio oggetto di indagine l’essere umano e la sua psiche.

Lo psicologo all’interno del contesto clinico è legittimato ad effettuare valutazioni e un percorso di sostegno, riabilitazione e supporto riguardo problematiche attinenti alla dimensione psicologica attraverso colloqui e/o l’utilizzo di strumenti specifici (test standardizzati validati dalla comunità scientifica). Molte sono le domande che ruotano intorno a un  percorso di psicoterapia. Le domande più frequenti sono: “A cosa serve un percorso psicoterapeutico?” “Come si svolge una seduta di psicoterapia?”. Intraprendere un percorso psicoterapico significa incontrare un professionista che ha le competenze per effettuare veri e propri percorsi di cura della psicopatologia.

La differenza tra le due professioni, per quanto labile riguardo certe competenze, risulta rilevante riguardo l’utenza a cui è rivolta. Nel primo caso si presuppone che la persona abbia una personalità strutturata e sia quindi alla ricerca di un supporto psicologico per risolvere e superare vissuti critici di vita. Iniziare un percorso di psicoterapia presuppone invece la presenza di un disturbo vero e proprio, diagnosticabile in base ai criteri dei manuali riconosciuti e validati scientificamente, come ad esempio il DSM.

iniziare un percorso dallo psicologo
SHVETS production - Pexels

Terapia dal vivo o terapia online?

Altra questione delicata riguarda la scelta della modalità attraverso cui svolgere il percorso terapeutico. Il grande sviluppo della tecnologia digitale rende oggi possibile estendere il setting terapeutico attraverso canali alternativi a quello classico della presenza fisica in studio. Oggi è possibile incontrare uno psicologo o uno psicoterapeuta online. Quale percorso scegliere?

La psicoterapia online funziona esattamente come quella in presenza, eludendo alcune difficoltà legate all'impossibilità di poter presenziare a un incontro dal vivo. Un percorso psicologico online, ad esempio, permette a molti cittadini italiani emigrati di entrare in contatto con uno psicologo dall’estero, col vantaggio di poter parlare con un professionista appartenente ad un contesto culturale familiare e con un sistema di credenze simile al proprio. 

Le fasi di un percorso dallo psicologo

Fare un percorso con lo psicologo è come iniziare un viaggio alla scoperta di sé. La prima fase inizia già al di fuori della stanza di terapia, quando la persona prende consapevolezza di volersi occupare del proprio benessere psicologico. Una volta compreso quanto è importante fare un percorso psicologico, la seconda fase è quella del contatto: il colloquio conoscitivo con il professionista. La terza fase è l’inizio vero e proprio del percorso di terapia: conoscendo meglio il paziente gli si presenterà una spiegazione in termini psicologici delle proprie difficoltà, a partire dalla quale stipulare un percorso di cura personalizzato

L’ultima fase è la conclusione della percorso. Sebbene non sia possibile stabilire a priori la durata, un percorso di psicoterapia è solitamente più lungo di un percorso con lo psicologo. Quando la terapia è in chiusura di solito le sedute sono più diradate, passando da una frequenza settimanale a una bimensile o mensile. Anche a distanza di tempo lo psicologo o psicoterapeuta potrà rimanere un punto di riferimento, cui rivolgersi per affrontare eventuali difficoltà future o ricadute.

Come funziona il primo colloquio?

Il primo colloquio ha uno scopo sia conoscitivo che informativo, e permette di capire se ci sono i presupposti per iniziare un percorso psicologico. Uno degli obiettivi è quello di comprendere e definire il problema presentato dal paziente, per poter dare indicazioni sul tipo di percorso da intraprendere.

In alcuni casi infatti è necessario contattare altre figure professionali, da affiancare o sostituire al percorso di sostegno psicologico, per poter supportare la persona nel far fronte alle proprie difficoltà. Un percorso psicoterapeutico con supporto farmacologico (previa prescrizione di uno psichiatra), ad esempio, potrebbe essere più adatto di un percorso di terapia psicologica. Unobravo offre il primo colloquio conoscitivo gratis e senza alcun vincolo. Se non si desidera proseguire basterà comunicarlo al terapeuta ed eventualmente richiedere di essere assegnati a un altro professionista del team.

percorso dalla psicologa
SHVETS production - Pexels

Costi e durata della terapia

Quando si decide di iniziare un percorso terapeutico psicologico ci si interroga sulla spesa economica da sostenere e la sua durata. Quanto costa una seduta dallo psicologo? I percorsi psicologici prevedono una serie di incontri svolti da un professionista della cura (psicologo o psicoterapeuta) e i costi sono differenti a seconda della competenza richiesta, della mole di lavoro, degli eventuali strumenti utilizzati e del contesto all’interno del quale si opera.

Per quanto riguarda la durata dei singoli incontri, ogni seduta con uno psicologo Unobravo ha la durata di 50 minuti. Il numero totale di sedute e la cadenza degli incontri dipendono dal percorso terapeutico concordato con il singolo professionista.

Cosa aspettarsi da un percorso psicologico?

Prima ancora di cominciare, numerose sono le aspettative nei confronti di un percorso psicologico. Ma quali sono davvero gli obiettivi del trattamento? Tutto ciò che accade durante un percorso individuale con lo psicologo può esser visto come la manifestazione di una parte di sé, un frammento di puzzle a cui se ne aggiungeranno altri e che gradualmente permetteranno alla persona di conoscersi meglio e attingere a questa nuova conoscenza per realizzare i propri progetti di vita.

Nonostante gli obiettivi più specifici vengano concordati dal singolo con il proprio terapeuta, uno degli obiettivi trasversali a qualsiasi percorso psicologico è rendere la persona libera dai propri condizionamenti e automatismi mentali. Questo tipo di processo è un’opera in fieri che richiede pazienza ma che darà i suoi frutti in terapia e, di conseguenza, accrescerà il self empowerment e il benessere individuale anche nella vita di tutti i giorni.

Come iniziare un percorso psicologico?

Veniamo ora a come fare un percorso psicologico. La prima cosa da fare quando ci si domanda come funziona un percorso con lo psicologo è chiedersi: “di cosa ho bisogno? Non tutti i percorsi di aiuto psicologico sono uguali: alcune persone desiderano iniziare una terapia che vada nel profondo, altri preferiscono lavorare su problemi specifici o una situazione circoscritta. I percorsi psicoterapici o psicologici più indicati dipenderanno proprio dalla risposta a questa domanda.

Ecco perchè in Unobravo abbiamo realizzato un questionario che ci permette di fare un’analisi approfondita dei tuoi bisogni prima di metterti in contatto con uno dei nostri esperti. In questo modo sappiamo di affidarti al professionista più adatto alle tue esigenze. Fare un percorso psicologico o iniziare una psicoterapia con Unobravo è molto semplice: dopo la compilazione del questionario entro 24h sarai contattato da uno dei nostri esperti e potrai prendere appuntamento per un primo colloquio conoscitivo.

Potrebbero interessarti

Bassa autostima: cause, conseguenze e rimedi

Bassa autostima: cause, conseguenze e rimedi

Aracnofobia: la paura dei ragni

Aracnofobia: la paura dei ragni

Depressione bipolare: cos’è, sintomi e cura

Depressione bipolare: cos’è, sintomi e cura

scopri tutti gli articoli