Ansia
Ansia

Glossofobia: la paura di parlare in pubblico

Glossofobia: la paura di parlare in pubblico
Glossofobia: la paura di parlare in pubblicologo-unobravo
Alessandro Sessa
Alessandro Sessa
Redazione
Psicologo ad orientamento Breve Strategico
Unobravo
Articolo revisionato dalla nostra redazione clinica
Pubblicato il
6.9.2023

Parlare davanti ad un pubblico può rappresentare un vero problema e spesso, per molte persone, si manifesta, in diversi contesti, una paura che caratterizza negativamente gli incontri e le performance. Come si chiama la paura di parlare in pubblico?

Per definire la paura di parlare in pubblico, utilizziamo il termine glossofobia, il cui significato deriva dal greco glossa (lingua) e phobos (fobia) e illustra appunto la fobia di parlare in pubblico, ovvero una paura irrazionale che si manifesta a causa di una percezione distorta di una situazione, e che non va confusa con la paura delle parole lunghe, che porta invece il nome di sesquipedalofobia.

sintomi della glossofobia
Fauxels - Pexels

I sintomi della glossofobia

La paura di parlare in pubblico è parte del disturbo d’ansia sociale o fobia sociale, che ha tra le sue caratteristiche principali:

Come molte fobie, la glossofobia può manifestarsi attraverso sintomi fisici e psicologici

Fisicamente, si può avvertire un senso di smarrimento, come un vuoto o vertigini, il corpo può diventare rigido, bloccato e la voce singhiozza, balbetta, il respiro può diventare affannoso, si possono sentire tremore da ansia e tachicardia. 

A livello psicologico, le idee, i pensieri e le immagini sfuggono, la visione è offuscata. La paura di parlare in pubblico può accompagnarsi ad attacchi d’ansia, in alcuni casi attacchi di panico, e far reagire allo stimolo fobico con l’evitamento, ovvero quel comportamento che spinge a non confrontarsi con tutte quelle situazioni in cui questa intensa paura può presentarsi. Ma da cosa nasce l’ansia di parlare in pubblico?

Glossofobia: le cause

Perché si ha paura di parlare in pubblico? Come per molte paure, quella di parlare in pubblico può avere cause di diversa natura. Potrebbe trattarsi di:

  • fattori ereditari, come alcuni tratti di personalità o una certa predisposizione genetica
  • esperienze traumatiche (come una brutta figura o un rimprovero ricevuto dai genitori, avvenuti in pubblico)
  • credenze individuali, apprese attraverso insegnamenti ricevuti o atteggiamenti che sono stati presi come modello comportamentale.
come superare la glossofobia
Pavel Danilyuk - Pexels

Come superare la paura di parlare in pubblico: la cura per la glossofobia

L’ansia di parlare in pubblico può causare, come abbiamo accennato, l’evitamento di alcune situazioni e questo può avere ripercussioni sulla vita della persona che la sperimenta. Pensiamo al percorso scolastico o al lavoro, in cui, in alcuni casi, certe mansioni prevedono la possibilità di parlare di fronte ad altre persone.

Per superare la glossofobia e riuscire a parlare in pubblico senza ansia, è molto importante prendere consapevolezza della situazione, capire in che modo si determini la difficoltà, da quanto tempo esiste, in quali circostanze precise si presenta e in che modo si è tentato di superarla. 

Riconoscere l'ansia e lo stress correlato, accettarli e descriverli in tutte le sue manifestazioni, fisiche e cognitive è già un primo step molto importante.

Successivamente, e anche con l’aiuto di un professionista (sia esso uno psicologo online o che riceve in presenza) si può intervenire sviluppando strategie adeguate utili a superare il problema. 

Tra le tecniche per superare la paura di parlare in pubblico, può essere utile imparare a gestire ansia e stress praticando:

Con l'aiuto di un esperto puoi imparare a gestire ansia e stress.

Trova il tuo Unobravo

Ma non è tutto. Oltre agli esercizi per l’ansia, per affrontare la paura di parlare in pubblico si può:

  • preparare il discorso che si pronuncerà in pubblico, può aiutare ad acquisire maggiore sicurezza e fiducia in se stessi  
  • esercitare la dizione e l’uso della voce: scandire le parole, ginnastica facciale, rendere dinamico il ritmo, utilizzare diversi toni, sviluppare intenzioni comunicative efficaci per le parole da usare, saper utilizzare le pause
  • avere cura dell’abbigliamento: indossare abiti che siano comodi e che ci facciano sentire a nostro agio
  • imparare a gestire la postura, i movimenti, i gesti e lo sguardo: mantenere una posizione comoda e autorevole, muoversi e gesticolare poco appoggiando lo sguardo lentamente su tutte le persone presenti in platea e senza voltare le spalle
  • utilizzare strategie specifiche pianificate ad hoc in base alle dinamiche individuali: un esempio sono le tecniche immaginative, che aiutano a immergersi nella situazione dando un contributo molto importante per superare l’ansia e trovare risorse creative.

Queste sono alcune delle tecniche di gestione della paura di parlare in pubblico, che si può superare affrontandola e trovando nuove strategie efficaci e funzionali. L’aiuto di un esperto può essere di grande sostegno e può aiutare la persona con glossofobia a ritrovare calma e fiducia nelle proprie capacità aumentando l’autostima e superare la vergogna che ne può derivare.

Questo è un contenuto divulgativo e non sostituisce la diagnosi di un professionista.
Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo:

Potrebbero interessarti

Bruxismo: le cause psicologiche
Ansia

Bruxismo: le cause psicologiche

Ipocondria: la paura delle malattie
Ansia

Ipocondria: la paura delle malattie

Cybercondria: l’ipocondria ai tempi di internet
Ansia

Cybercondria: l’ipocondria ai tempi di internet

scopri tutti gli articoli