Lavoro
This is some text inside of a div block.

Stress da lavoro correlato: cos’è, sintomi, come gestirlo e a chi rivolgersi

Stress da lavoro correlato: cos’è, sintomi, come gestirlo e a chi rivolgersi
Pubblicato il
5.5.2023

Nel 1958 lo storico e scrittore C. N. Parkinson pubblica un saggio ironico sui problemi riscontrati nelle organizzazioni inglesi, concentrandosi sulla gestione del tempo. Egli afferma infatti che “Il lavoro si espande fino ad occupare tutto il tempo disponibile; più è il tempo e più il lavoro sembra importante e impegnativo.”

La gestione del tempo è solo uno dei possibili problemi sul lavoro che si possono riscontrare nelle attività di un’azienda che, se non gestiti, possono causare rischi psicosociali, stress lavoro-correlato, burnout e mobbing.

In questo articolo parleremo dello stress lavoro correlato, uno stress dovuto al lavoro che, se non gestito correttamente, può portare a manifestazioni di disturbi psichici di diversa entità.

Ospite del nostro articolo è Lucia Pecoraro, psicoterapeuta e Referente clinico della formazione per Unobravo. Insieme vedremo nel dettaglio:

  • come si può definire lo stress lavoro correlato
  • quali conseguenze comporta il rischio da stress lavoro correlato
  • come curare lo stress da lavoro
  • se è possibile lavorare senza stress. 

Iniziamo, come sempre, dalla definizione di stress lavoro correlato.

Stress lavoro correlato cos'è
Kampus Production - Pexels

Cos’è lo stress lavoro correlato

Cosa si intende per stress lavoro correlato? Il National Institute for Occupational Safety and Health (NIOSH) lo definisce come “un insieme di reazioni fisiche ed emotive dannose che si manifesta quando le richieste poste dal lavoro non sono commisurate alle capacità, risorse o esigenze del lavoratore”. 

Lo stress lavorativo viene anche definito dall’accordo quadro europeo sullo stress lavoro correlato, come "una condizione che può essere accompagnata da disturbi o disfunzioni di natura fisica, psicologica o sociale ed è conseguenza del fatto che taluni individui non si sentono in grado di corrispondere alle richieste o alle aspettative riposte in loro." 

Da questa definizione appare evidente come lo stress dovuto al lavoro può essere descritto come un rischio per la salute psicofisica dell’individuo che può causare diverse patologie da stress lavoro correlato. Ma che cosa vuol dire “essere stressato dal lavoro”? 

Stress da lavoro: i sintomi principali

Rivolgiamo a Lucia Pecoraro, psicoterapeuta e Referente clinico della formazione per Unobravo, la nostra prima domanda: quali sono i principali sintomi da stress lavoro correlato?

“I sintomi da stress da lavoro possono essere sia fisici che psicologici. Partiamo dai principali: si percepisce una grande stanchezza, sia fisica che mentale, non direttamente collegata all'attività appena svolta. Spesso infatti, nei casi di stress da lavoro ci si sente stanchi ancora prima di iniziare le attività. 

Tra gli altri sintomi da stress da lavoro può poi esserci una forte demotivazione, che può iniziare già dal mattino o subentrare nel corso della giornata. Può emergere il sentirsi incapaci sul lavoro o il non sentirsi all’altezza del proprio compito, pensieri di irrilevanza del lavoro svolto, oppure di non riuscire mai a fare abbastanza per portare a termine un progetto.”

Se esiste, chi è il soggetto più a rischio stress da lavoro correlato?

“Non c’è un soggetto più a rischio in senso assoluto. Ci sono sicuramente tipologie di lavoro che hanno un’esposizione a fattori stressanti maggiori (pensiamo allo stress del caregiver) - risponde Lucia Pecoraro- ma ci sono anche momenti, fasi, eventi che possono rendere un’attività particolarmente stressante e gravosa per la persona.

Inoltre, possono esserci casi in cui il clima organizzativo dell’azienda può aumentare il rischio di workaholism, ovvero la dipendenza dal lavoro.”

Cause dello stress lavoro correlato 

Lo stress da lavoro correlato può dipendere da problematiche diverse, relative principalmente a:

  • l’organizzazione aziendale
  • le relazioni tra colleghi e con i superiori
  • il modo in cui si gestisce il lavoro
  • il rapporto personale che si ha con il lavoro. 

Le cause che spesso accomunano i diversi tipi di stress sul lavoro sono, tra le altre: una comunicazione inefficace, la mancanza di empatia e intelligenza emotiva, il carico di lavoro e gli orari, l’autonomia decisionale della persona e la cultura organizzativa alla base dell’azienda. 

Mobbing e stress lavoro correlato

Il mobbing è una delle possibili cause dello stress lavoro correlato; Treccani lo definisce come

“una pratica vessatoria e persecutoria, spesso sconfinante in una forma di terrore psicologico, perpetrata dal datore di lavoro o dai colleghi (mobbers) nei confronti di un lavoratore (mobbizzato) al fine di emarginarlo o costringerlo a uscire dall’ambito lavorativo.”

Lo psicologo H. Leymann, nello studio Mobbing and psychological terror at workplaces individua quattro fasi di sviluppo del mobbing, che inizia dal conflitto quotidiano per trasformarsi poi in vessazioni intenzionali e sistematiche e abusi. Lavoro e stress diventano una cosa sola.

La vittima subisce le azioni di mobbing e si assenta via via sempre più spesso, fino a che non viene licenziata o si dimette. Ecco che l’obiettivo di chi ha perpetrato il mobbing è stato raggiunto. 

Secondo un’altra ricerca di Leymann e A. Gustafsson, infatti, il mobbing può essere definito come “fattore di stress sociale estremo nei luoghi di lavoro.”

Stress lavoro correlato e burnout

La differenza tra burnout e stress lavoro correlato è che il secondo può essere inteso come una reazione allo stress lavoro-correlato. 

La sindrome di burnout è la risposta psicofisica a uno stress che si protrae nel tempo e che la persona non riesce più a gestire nonostante abbia provato a mettere in atto strategie di coping per gestire questo tipo di stress lavoro correlato.

La sindrome di burnout può avere sintomi quali crollo della motivazione, ansia, problemi di autostima, ma anche disturbi del sonno e apatia. La diagnosi di burnout può essere fatta da uno psicologo o psichiatra esperto in stress da lavoro e disturbi lavoro-correlati, avvalendosi di strumenti come il Maslach Burnout Inventory, un famoso test sul burnout.

lavoro stress correlato
Yan Krukau - Pexels

I rischi da stress lavoro correlato

Chiediamo alla Dottoressa Pecoraro che rischi può correre un lavoratore stressato

“I principali rischi legati allo stress da lavoro vanno in 2 direzioni: innanzitutto sulla persona che direttamente lo sperimenta, comportando nella forma più lieve uno stato di malessere, stanchezza, difficoltà cognitive fino ad arrivare all’emergere di veri e propri disturbi come disturbi del sonno, disturbi alimentari e disturbi d’ansia

Dall’altro lato, gli effetti dello stress lavoro correlato ricadono anche sul contesto e sull’azienda: uno o più dipendenti esposti a stress lavoro correlato, porteranno nel tempo a maggiori difficoltà di comunicazione, di relazione, di gestione dei progetti, andando a innescare un circolo che continua ad alimentare lo stress. 

Conseguenza di ciò è ovviamente un calo della produttività generale dell’azienda.”

Come gestire lo stress da lavoro

Affrontare e combattere lo stress lavorativo può non essere semplice. Chiediamo allora qualche chiarimento a Lucia Pecoraro:

“Ci sono diverse possibilità e fronti su cui poter lavorare perchè, come già accennato, gli effetti dello stress lavorativo non ricadono solo sulla persona, ma riguardano tutto il contesto aziendale

Un lavoro di rete risulta fondamentale per ridurre il carico generato dallo stress. Si potrà infatti:

  • lavorare sulle risorse personali di ogni individuo per conoscere i segnali di stress e trovare le risorse interne per fronteggiarlo 
  • creare una rete esterna, tra i colleghi innanzitutto ma anche una extra-lavorativa, come supporto ulteriore
  • l’azienda stessa può intervenire monitorando il clima lavorativo, supportando i propri dipendenti non solo nelle fasi più critiche, ma anche in maniera preventiva, così da fornire gli strumenti necessari prima che lo stress infici il benessere della persona.”
Gestire lo stress lavoro correlato
Jopwell - Pexels

Aziende, benessere organizzativo e stress lavoro correlato

Alla luce di quanto ci siamo detti fin qui, chiediamo alla dott.ssa Pecoraro di parlarci del benessere organizzativo e di come questo possa aiutare a scongiurare lo stress da lavoro:

“Un buon clima organizzativo e una efficace rete di colleganza possono davvero fare la differenza, non solo nella prevenzione dello stress lavoro correlato ma anche nel miglioramento costante della qualità lavorativa.

Di conseguenza, si potrà avere un miglioramento del benessere personale sia dei collaboratori che delle loro famiglie. È indubbio che un contesto lavorativo tossico abbia effetti a cascata sulla salute di un individuo e della sua rete sociale. 

Inoltre, supportare una buona comunicazione, una buona rete e un clima positivo, aiuta a lavorare al meglio delle proprie possibilità migliorando l’impegno, l'entusiasmo e la produttività in ogni attività.”

Lucia, hai citato più volte l’azienda come parte attiva per gestire e ridurre lo stress da lavoro. Ti chiediamo allora: Qual è il contributo che un’azienda può dare per combattere lo stress lavoro-correlato? 

“L’azienda può senz’altro farsi parte attiva nel monitorare il benessere percepito dalle persone, formare attivamente i propri dipendenti sull’argomento (fornendo competenze e strumenti), offrire loro la possibilità di accedere a dei percorsi qualora ne sentissero la necessità. 

Anche le attività di team building sono un ottimo strumento per sviluppare la comunicazione e la colleganza, fattori che, come abbiamo visto, si rivelano fondamentali per ridurre lo stress sul posto di lavoro o per troppo lavoro. 

La prevenzione in questi casi può fare davvero la differenza: un’azienda consapevole è un’azienda che, aumentando il benessere dei propri dipendenti, ne beneficia in maniera sensibile.”

La ricerca AXA sulla salute mentale 2023 riserva spazio anche al tema dei problemi al lavoro e alla responsabilità delle aziende.

In una sezione della ricerca, sebbene non si indichi nel dettaglio la specifica percentuale di lavoratori italiani che soffrono di stress lavoro correlato, si suggerisce come può diminuire sensibilmente la percentuale di stress lavoro correlato (anche in Italia) in presenza di attività aziendali di supporto per il benessere psicologico della persona confermando quanto 

“Un buon supporto per la salute mentale sul lavoro aumenta benessere e produttività”.

Prevenzione dello stress lavoro correlato

Come si può prevenire il rischio da stress lavoro correlato? Le aziende hanno l’obbligo di valutare e intervenire sui fattori che causano stress lavoro correlato, attraverso una serie di azioni volte a supporto della gestione dei conflitti e dello stress psicofisico da lavoro.

Una soluzione che negli ultimi tempi stanno adottando le organizzazioni più virtuose è quello di avere uno psicologo in azienda o richiedere una consulenza psicologica aziendale a dei professionisti di salute mentale

Stress da lavoro: a chi rivolgersi e cosa fare

Se le aziende si dotano di consulenti specializzati come uno psicologo del lavoro per creare un clima di benessere, anche il lavoratore può agire per evitare lo stress da lavoro. Chiediamo allora a Lucia Pecoraro di darci tre consigli che la persona può mettere subito in atto.

1. Prestare attenzione al nostro corpo: il corpo ci parla chiaramente e attiva dei segnali che ci fanno capire quando ci stiamo avvicinando al nostro limite. Lo stress è costituito da fasi: la prima è quella di allarme, ed è lì che è più facile prevenire il malessere ma, per farlo, dobbiamo avere consapevolezza di come ci sentiamo e verso cosa stiamo andando.

2. Fare delle attività che ci aiutino a ricaricare. Bisogna però fare attenzione a non porsi obiettivi che implichino ulteriori sforzi: partire quindi da piccole attività semplici, che ci possano risollevare e non ulteriormente appesantire.

3. Chiedere aiuto: spesso il senso di vergogna, oppure l’essere completamente assorbiti dalla difficoltà stessa, possono essere ostacoli che ci impediscono di accedere a quelle risorse importanti per affrontare e superare ciò che ci causa malessere. 

Risorse che si esplicano tanto nel quotidiano, con il supporto di colleghi e amici, quanto nell’avere accesso al sostegno di uno specialista (per esempio uno psicologo specializzato in stress da lavoro) che possa apportare quella competenza spesso di fondamentale importanza.”

Perché uno psicologo a servizio delle aziende può fare la differenza?

“Avere un professionista che monitora il clima organizzativo, progetta piani formativi così come interventi mirati sulle esigenze emergenti- afferma Lucia Pecoraro-  è un elevato valore aggiunto a tutela e cura del benessere aziendale. 

Le attività lavorative quotidiane, le fasi intensive di progetto o sviluppo possono assorbire quasi completamente l’attenzione e celare a un occhio meno attento quei segnali di malessere, stress e disagio che possono inficiare con il tempo la qualità dell’ambiente aziendale.”

come vincere lo stress da lavoro
Fauxels - Pexels

Valutazione dello stress lavoro correlato

Le conseguenze dello stress da lavoro possono compromettere la salute psicofisica della persona. Proprio per il suo impatto, la valutazione del rischio stress da lavoro correlato è obbligatoria e viene effettuata dal datore di lavoro in base al testo unico sulla sicurezza, la normativa che “regola la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori sui luoghi di lavoro” (art. 28 dlgs 81/08).

Il testo abbraccia numerosi aspetti legati alla sicurezza sul lavoro, e include lo stato di gravidanza e lo stress lavoro correlato.

La legge sullo stress da lavoro correlato è supportata da una proposta metodologica dell’INAIL per la valutazione del rischio e da una piattaforma dedicata attraverso cui le aziende possono utilizzare materiali e risorse di vario genere come:

Rischi psicosociali e stress lavoro correlato vengono valutati sulla base del modello internazionale Management Standards dell’Health and Safety Executive (HSE) che analizza ogni indicatore di rischio di stress lavoro correlato in base a:

  • eventi sentinella dello stress lavoro correlato (turnover, assenze per malattia)
  • fattori di contenuto (per esempio il carico e l’orario di lavoro)
  • fattori di contesto (come i rapporti interpersonali sul lavoro, la funzione e cultura organizzativa, l'integrazione con il team, il carico emotivo).

Questi sono tutti elementi che possono pregiudicare il benessere lavorativo ma anche personale dell’individuo. Lo stress da lavoro correlato è considerato una malattia professionale quando si verifica costrittività organizzativa, che coinvolge l’organizzazione del lavoro e le relazioni che la persona instaura nell’ambito aziendale.

L’INAIL ha identificato i disturbi psichici più frequenti causati dallo stress lavoro correlato che possono emergere e tra cui cita:

Come INAL stesso sottolinea, “vanno però considerati gli altri disturbi psichiatrici che possono essere confusi con queste sindromi”, tra cui la depressione, il disturbo paranoide di personalità e i disturbi d’ansia.

Lo stress da lavoro può essere riconosciuto come malattia professionale attraverso una valutazione svolta con vari strumenti tra cui, come abbiamo accennato, degli specifici test per lo stress da lavoro. 

Il licenziamento per stress lavoro correlato non è, in termini pratici, contemplato, mentre è nel diritto del lavoratore presentare le dimissioni “per giusta causa” (lasciare il lavoro per stress), dopo una visita psicologica per stress da lavoro.

Questo è un contenuto divulgativo e non sostituisce la diagnosi di un professionista.
Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo:

Potrebbero interessarti

Proud to Be: iniziative HR per un ambiente lavorativo LGBTQIA+ friendly
Lavoro

Proud to Be: iniziative HR per un ambiente lavorativo LGBTQIA+ friendly

Aziende e benessere mentale: i racconti delle aziende partner di Unobravo
Lavoro

Aziende e benessere mentale: i racconti delle aziende partner di Unobravo

Equilibrio vita-lavoro: trasformare l'azienda con politiche HR efficaci
Lavoro

Equilibrio vita-lavoro: trasformare l'azienda con politiche HR efficaci

scopri tutti gli articoli